“Salumi ed altre storie”

di Angela Merolla

Una sera d’estate, la musica jazz, il verde vivido dei glicini e l’afflato della storia, all’antico giardino segreto della Pizzeria Negri di Pontecagnano Faiano SA.

E’ stata questa, la perfetta atmosfera che ha accompagnato la degustazione delle pizze Negri, realizzate dallo storico pizzaiolo Marcello. La serata organizzata dalla giornalista di enogastronomia Antonella Petitti, e denominata “Salumi ed altre storie” ,ha dato modo di conoscere due produttori locali, Vinicio Genovese della Macelleria Genovese e Giuseppe Morese dell’omonimo Caseificio, i quali con i loro prodotti di qualità hanno dato inizio alla cena.

Vari salumi artigianali, capocollo, salsiccia, soppressata, lombo e pancetta si sono accompagnati alle treccine e le ricottine di bufala, e alla vivacità delle bollicine in abbinamento.

Inizia piacevolmente la serie di eventi estivi della Pizzeria Negri, infatti prossimamente due vernissage trasformeranno le singolari sale interne, la Sala Pompeiana e quella chiamata La Grotta Azzurra in gallerie d’arte, con numerosi quadri e ceramiche in esposizione.

Ma altre storie si ascoltano già dall’ingresso, sono le pareti tappezzate con le foto di personaggi famosi, i pavimenti d’epoca, l’antico banco per la stesura delle pizze, il giardino segreto con la casina dove cenava il principe Umberto di Savoia; ogni cosa narra di 88 anni di storia, dove tra guerre, cambiamenti politici e sociali, la Pizzeria Negri ha dato il suo apporto alla connotazione della cucina locale.

Un luogo storico che tutt’oggi non rinuncia a conservare le origini, preservando la struttura così come la volle realizzare il fondatore Edoardo Negri, e con essa la sua idea di portare originalità a tavola e soprattutto qualità.