“Abbinamenti Eccellenti”

di Angela Merolla

Villa Di Marzo ad Avellino, splendida location risalente alla prima metà del XIX secolo, che tutt’oggi conserva le originarie fattezze, ha inaugurato la stagione di eventi estivi con “Anni ’20 – La Ricerca dell’Eccellenza”, una serie di appuntamenti all’insegna dei vini irpini e della buona cucina territoriale.

Il giardino ha accolto i visitatori con musica di sottofondo e banchi d’assaggio di vini irpini, la Sala Biblioteca con i suoi novemila libri, ha conferito la giusta atmosfera alle degustazioni guidate del Fiano di Avellino, Greco di Tufo e dell’Aglianico, mentre la Sala Camelia tra il luccichio dei calici, ha ospitato l’elegante cena di gala “Abbinamenti Eccellenti”.

Il menù è stato ideato e realizzato dallo chef irpino Marco Contrada, la cui creatività è ispirata da un’attenta ricerca territoriale che si diversifica con piatti singolari, armonie di sapori, insolitamente insieme. Il “palatone” di oltre otto chili fatto con semola di grano tenero pugliese macinata a pietra e il rustico Panettiello del Panificio Cascone di Lettere, hanno piacevolmente accompagnato i piatti dello chef.

Durante la cena con eloquenza, l’esperto degustatore Angelo Maglio ha invitato gli ospiti a portare attenzione all’assaggio delle pietanze e dei vini in degustazione, per constatarne le peculiarità e rendere chiare le finalità degli abbinamenti.

I gelati artigianali del laboratorio di Caserta, Vanilla Ice, hanno concluso degnamente l’eccellente cena, per l’occasione infatti la maestra gelatiera Pina Molitierno, ha realizzato un gelato alla noce pecan del Texas e uno al cioccolato al latte al 65% cacao rosso olandese.

La stagione degli eventi estivi a Villa di Marzo, non poteva avere migliore battesimo.