• Vi presento il Bossche Bol   5 agosto 2016
  • Mangiamo con i contadini   2 agosto 2016
  • A San Lorenzo in vigna Feudo Apiano   1 agosto 2016
  • Vini Filippo Grasso   29 luglio 2016
  • Planeta   28 luglio 2016

A Maiori….Pineta 1903

di Angela Merolla

L’atmosfera è fondamentale per predisporre al meglio mente e palato.

Tavoli con il ripiano in ceramica, ritraggono decori tipici della Costiera Amalfitana, sotto il cielo che appena traspare dal fitto fogliame del limoneto; sentori iodati e agrumati s’incontrano proprio lì al ristorante Pineta 1903 di Maiori, proponendo un atmosfera piacevolmente locale.

Carlo De Filippo, da appena un anno gestore e proprietario, con non poche difficoltà, si è impegnato nel dare nuova impronta al Pineta 1903, riportandolo alla verve dei decenni passati quand’era uno dei locali di riferimento in Costiera; la sua una sfida importante supportata da un grande sogno.

Carlo è riuscito a realizzare ciò che da subito ha immaginato, laddove la fatiscenza dei locali chiedevano una vivida immaginazione e non meno impegno fisico ed economico.

E’ stato un gioco vincente e senza dubbio di squadra, il forte temperamento della moglie Mariantonia ha dato manforte nel realizzare al meglio il desiderio di Carlo, allo spazio riservato alla pizzeria ha apportato la sua esperienza il maestro pizzaiolo Gianfranco Cavaliere, mentre all’ala ristorante del limoneto il nodale contributo è stato ai fornelli con la creatività dello Chef Giuliano Donatantonio.

Realizza piatti legati al territorio, tenendo alla cromaticità come alla presentazione, accosta con maestria i sapori di terra della zona interna costiera, a quelli che giornalmente arrivano dal mare.

Pineta 1903 nasce in un punto dove si può raccontare tanto delle bellezze locali, anche solo lasciando parlare le pietanze; per cui servire un “Cannolo di tonno fresco, ripieno di Provolone del Monaco su crema di zucchine alla scapece” oppure un “Raviolo di patate ripieno di scampi e aromatizzato al dragoncello”, ha un suo perché.

E’ la voce dei Monti Lattari che in coro con quella del mare di Maiori, narrano i suoi migliori sapori.